Home page Servizi Corsi Agopuntura Omeopatia Dietologia Blog Rilassamento Intolleranze Contatti
7 Rimedi Naturali per la SINUSITE - 05/10/2012
Linea
Immagine notizia

Macerata 05-10-2012 - Stanchezza, malessere generale, testa pesante, congestione e secrezione nasale, respirazione difficoltosa, perdita o riduzione dell’olfatto, rinofaringiti frequenti, tosse catarrale soprattutto in posizione sdraiata, sono solo alcuni dei sintomi di una delle malattie più diffuse delle prime vie respiratorie: la sinusite.

La sinusite è un’infiammazione, di tipo acuto o cronico, che colpisce le cellule di rivestimento dei seni paranasali. I seni paranasali sono costituiti da quattro paia di cavità poste all’interno delle ossa che compongono il massiccio facciale. Abbiamo pertanto due seni mascellari, due seni frontali, due etmoidali e due sfenoidali.

I seni paranasali comunicano con le cavità nasali attraverso piccole aperture chiamate “meati”. Quando si verifica un’infiammazione a livello delle mucosa nasale, anche a causa di un comune raffreddore, tutta la mucosa si congestiona, aumenta di volume, provocando il restringimento dei meati. Ciò costituisce un ostacolo alla corretta comunicazione tra seni paranasali e cavità nasale con conseguente ristagno di muco all’interno dei seni.

Col passare delle ore e dei giorni, il muco fermo nei seni paranasali diventa un terreno di coltura ideale per la crescita di microrganismi, ad esempio batteri, che possono giungervi dalla stessa cavità nasale o dalla cavità orofaringea. Le cause della sinusite possono essere molteplici, non solo di tipo infettivo: virali, partendo da una banale rinite da rhinovirus, batteriche o fungine, ma anche di tipo non infettivo da causa allergica.

La grande diffusione delle allergie in relazione alla continua esposizione ad allergeni, tra cui lieviti, muffe, polveri da inquinamento ambientale, costituisce un capitolo interessante da annoverare tra le possibili cause della sinusite o della cronicizzazione della stessa. È bene sapere che la cura della sinusite spesso non è così agevole, questo per la ridotta vascolarizzazione che irrora i seni paranasali e la congestione della mucosa che ostruisce i meati.

La sinusite è un toro da prendere subito per le corna in quanto se trascurata può facilmente cronicizzare, esponendo col tempo la persona al rischio di serie complicanze, ad esempio nei casi più gravi: osteomieliti, ascessi, meningiti, tali da rendere le terapia ancora più lunga, complessa, costosa e di esito incerto.

In ambito omeopatico e fitoterapico esistono numerosi rimedi che è possibile impiegare per trattare la sinusite. Ovviamente è compito di un medico esperto comprendere se via sia spazio per le terapie dolci o se la situazione è tale da richiedere il ricorso a cure convenzionali.

Per quanto concerne l’omeopatia citiamo primo tra tutti Kalium Bichromicum, che è utile nel trattamento delle sinusiti con muco giallo denso, radice del naso dolente e perdita dell’olfatto. Hydrastis Canadensis nelle sinusiti con muco giallastro e rinorrea vischiosa nasale posteriore.

Kalium Iodatum nelle forme di sinusite con dolore frontale, rinorrea acquosa, bruciante e abbondante, starnuti e lacrimazione. Mercurius Solubilis più noto per il suo impiego nelle tonsilliti svolge un’utile azione anche nelle sinusiti con secrezioni mucopurulente, corrosive e starnuti.

In fitoterapia tra tanti prodotti disponibili citiamo il macerato glicerico di Ribes Nigrum, sempre utile in virtù del suo effetto anti infiammatorio, il macerato glicerico di Carpinus Betulus, efficace per la sua specifica azione sulla mucosa nasale e l’olio essenziale di Melaleuca per le sue note proprietà anti infettive.

Inoltre esistono numerosi prodotti omeopatici complessi, particolarmente utili per effettuare anche aerosol. Questa tipologia di prodotti ha il vantaggio di agire localmente e in maniera diretta nelle cavità nasali arrivando proprio in prossimità dei punti di ingresso dei seni paranasali.

La combinazione di rimedi omeopatici unitari, complessi ed eventualmente fitoterapici è quella che più spesso produce i migliori risultati, ma deve essere valutata con attenzione e prescritta nell’ambito di una cura completa e personalizzata da un medico esperto in Omeopatica.

Dott. Emiliano Giumetti

« Clicca qui per tornare alla pagina precedente

Modulo di ricerca
Cerca
Sezione blog
Cerca
Ultime notizie dai blog